Da Scampia a Betlemme, con “Arte”

E’ iniziato ieri alla Betlehem University (http://www.bethlehem.edu) fondata nel 1973 dai Lasalliani, il “Simposio Internazionale d’Arte”, una rassegna di espressioni artistiche per “permettere alle persone di appropriarsi di modalità comunicative diverse ed esprimersi in modo nuovo”. Ad inaugurare la prima edizione in terra Palestinese è stata la mostra collettiva su “il libro d’artista, crocevia delle arti”.

“I libri d’artista – sottolinea Antonella Prota Giurleo, curatrice dell’iniziativa con Fr. Enrico Muller – raccontano e sintetizzano più di altre forme espressive, il loro percorso creativo”. Forma di espressione artistica autonoma è una disciplina sofisticatissima, che propone la scultura in forma di libro: “una narrazione che utilizza differenti tecniche come forme alternative di comunicazione e di conoscenza, costruito con l’impiego di frammenti di oggetti, ma anche mescolando scritture, numeri, mappe, fotografie o altre icone della quotidianità. Tracciato da leggere come una partitura musicale, se non persino una preghiera laica”.

Libri-dautore-1014x487

Libri arte BetlemmeI libri, dono degli artisti, costituiranno al termine dell’iniziativa che si concluderà il 17 marzo, un fondo speciale all’interno della nuova biblioteca dell’Università.
“L’ esperienza – spiega Fr. Muller, consigliere provinciale e animatore della comunità di Scampia – sperimentata a Napoli nel 2009 e condivisa con la gente del quartiere, non poteva restare chiusa nelle mura colorate di CasArcobaleno”.
Ad animarla a Betlemme sono, insieme alla curatrice ,anche Susanne Muller Baj, tedesca, Costantin Neascu, rumeno, che hanno presso parte all’edizione del 2009, Samar Nasri Ghattas e Ramzi Abu Sway, artisti palestinesi, che approfondiranno il rapporto con la pittura e il riciclo.

“Una nuova avventura – sottolinea Fr. Muller – che non sappiamo dove ci porterà, ma che già nella giornata di apertura, ha visto sorrisi ed interesse di giovani palestinesi entusiasti all’idea di poter divenire anche loro, attraverso l’Arte, protagonisti”.

BetlemmeL’Università lasalliana, aperta a studenti di diverse confessioni, offre corsi di Arte, Business administration, Educazione, Scienze della Salute, Scienze, Management del Turismo.
E’ dal 1978 membro del Consiglio Palestinese per l’educazione superiore e dal 1981 dell’Associazione delle Università Arabe. Oltre 3 mila gli studenti iscritti, molti dei quali full time. 15 mila i laureati. I fratelli delle Scuole Cristiane sono 5 mila nel mondo. 870 le case ed istituzioni scolastiche, dalle scuole primarie alle oltre 70 università. (L.G.)

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us: